La filologia è una strana scienza. Produce studiosi adoratori del lembo di carta salvato dalla polvere e dalla fuliggine, nel quale il tratto di penna che in esso è sopravvissuto, apposto tanto tempo prima, può ancora servire per rivelare pensieri estesi e profondi. 

CarlaPagliaruloCarla Pagliarulo è una di questi studiosi, una filologa, che ha concluso il dottorato all'Università Cattolica di Milano, trattando gli scritti di Giordani e in particolare la corrispondenza con alcuni scrittori del suo tempo, come Papini, De Luca, Bargellini.

Ha frugato nell'archivio del Centro Igino Giordani, con straordinaria competenza - a dire il vero - calandosi in un'epoca segnata dall'ardore con la quale la cultura cristiana cercò, nella prima metà del secolo scorso, di influenzare la società italiana, segnata dalle drammatiche vicende del fascismo. Di fronte a una commissione vivamente interessata, e che ha pienamente approvato il suo progetto di studio, Carla Pagliarulo ha presentato gli argomenti con chiarezza ed entusiasmo, rinnovando nei presenti l'interesse per il nostro Igino. Speriamo presto di vedere i risultati di questo lavoro pubblicati. Ne daremo pronta notizia.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.